mercoledì 8 gennaio 2014

You're Next (2011)

Nella casa dei ricchi coniugi Davison viene organizzata una cena per poter riunire tutta la famiglia, almeno una volta l'anno in occasione del loro anniversario di matrimonio. Gli screzi e gli odi non tarderanno ad arrivare. Ma sarà nulla in confronto all'attacco che la casa subirà da parte di un commando di assassini sconosciuti, il cui scopo è oscuro a tutti. O quasi.

Sono arrivato probabilmente ultimo a vedere questo film molto criticato in rete, e la domanda che mi è sorta spontanea è "perché?". Lo so che sono l'unico in giro che si azzarderà a salvarlo, anche dopo le bassissime performance del passato dei due creatori, ma ci sono un paio di punti che hanno pienamente soddisfatto il mio palato sopraffino.
Primo, quel genere chiamato "Home invasion" non ha nulla a che fare con questa sarabanda di morti e devastazione inventata da Wingard e Barrett. Se qualcuno si aspettava il solito serioso e ben ragionato intrico di situazioni a la Haneke, tanto per fare un nome, beh, non credo che si sia capito il senso del film. Fino ad oggi ho visto parecchi home invasion ma mai nessuno era riuscito nel tentativo di rendere cialtrone, cazzone e divertente questo filone, senza cadere nel retorico. Signor Wingard, per me ti sei beccato cento punti.

giovedì 19 dicembre 2013

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Che il mio Babbo Natale possa portare il suo calore a tutti quelli che desideriamo... io qualche idea ce l'avrei.

E non dimenticate di cliccare qui o sull'immagine sotto che ogni tanto qualcosa di buono esce anche in Italia.

http://www.splatter-comics.it/

venerdì 11 ottobre 2013

Gravity (2013)

Tre astronauti in orbita nello spazio vengono colpiti da una marea di detriti. Sono due uomini e una donna. Lei doveva nascere uomo. Chi si salvera? Ops, scusate gli spoiler.

Mettiamola così: a me piacciono i film che fanno casino e pure un pò yankee, se volete, nel loro modo sozzone di rappresentare certo tipo di cinema fantastico. Ad esempio i film di supereroi mi gustano perché, in fin dei conti, mi metto lì e so che vedrò boiate a manetta e alla fine uscirò dal tunnel contento di aver visto e sentito una Storia. Una storia. Piccola, insulsa, montata a piacere, di parte, cattiva, buona... ma mi è stata raccontata una Storia. E ne potrò pure discutere. E non venitemi a dire che dopo Gravity non avete detto o sentito dire: "Esteticamente una meraviglia", "Una esperienza visiva", "Che effetti speciali!"... ma qualcuno vi ha parlato della storia?
Da troppo tempo ho rinunciato ad andare al cinema per farmi sbattere sul grugno quintali di lucine fotoniche senza un minimo di sceneggiatura che possa reggere l'impalcatura. E sto parlando di sceneggiatura, non di chissà quale fantasia erotica. Voglio un film che mi racconti una storia e lo faccia con un minimo di cognizione. Non mi importa se si falla un pochino o se l'effetto visivo non è riuscitissimo, se poi mi metti in scena qualcosa che mi colpisca con un certo impeto quel cavo che collega i sensi al cervello.